Assaggi,  Secondi Piatti

Arrosto di bufalo alla birra e odori (cottura senza forno)

Chi mi segue da tantissimo tempo, sa che negli ultimi anni mi è stata diagnosticata una allergia da accumulo. L’allergia al nichel – non chiamatela intolleranza perché non si tratta di questo – è una brutta bestia che si annida nel corpo, pezzetto per pezzetto per poi esplodere tutto d’un botto. E chi mi segue conosce la mia battaglia per mettere in tavola ingredienti sani ma che siano anche con un basso accumulo di questo metallo. Il nichel però si trova ovunque: nell’aria che respiriamo, nel terreno che calpestiamo, nelle creme che ci spalmiamo e negli utensili che maneggiamo. Motivo in più per scegliere il meglio in cucina quando si tratta di cuocere le pietanze e doppio motivo – scusate il refuso – per trovare pentole che siano adatte anche ad una cottura sana e ben equilibrata. Se poi in tutto questo ci mettiamo anche un risparmio in termini di tempo e di utilizzo di una fonte di energia meno costosa, allora posso dire ad alta voce che ho scelto il meglio del meglio: le pentole di Crafond.
 
Nelle prossime settimane vi mostrerò alcune ricette che ho eseguito utilizzando la cottura sul fornello di pietanze che di solito vengono cucinate tramite il forno. E la particolarità dei tegami e delle pentole Crafond è proprio questa e fin dal primo utilizzo, come vedrete nella ricetta che vi presento oggi, mi hanno conquistato. E lo dico con sincerità: erano anni che non sentivo il profumo intenso di buono provenire dalla cucina e questo lo dobbiamo alla cottura con un prodotto assolutamente innovativo.
Vediamo insieme come ho utilizzato per la prima volta il tegame da 28 cm della linea classica, per cuocere un arrosto di bufalo con odori e birra che di solito tendo a mettere in forno per ore e ore con il rischio di avere una cottura a metà.
Pentola Craford cm 28
Arrosto di bufalo alla birra e odori (cottura senza forno)
 
 
 
Prima di procedere con la ricetta una piccola precisazione da fare circa la carne utilizzata: il bufalo ha una consistenza più fibrosa e leggermente dal sapore più dolce. E per questo motivo le dosi degli aromi utilizzati sono indicativi ai fini della ricetta ma possono variare a seconda del gusto di ognuno di noi ma credetemi se vi dico che questa carne è una eccellente variante per far apprezzare il cibo ai bambini. Attenzione: rivolgetevi sempre a un allevatore certificato! 
 
 
 
Arrosto di bufalo alla birra e odori (cottura senza forno) : la ricetta
 
 
  • Ingredienti: 1 Kg carne di bufalo (con retina alimentare), 1 sedano, 2 carote, 1 scalogno, 1 aglio, 4/5 foglie di alloro, 1 rosmarino, 2 bicchieri di birra bionda amara, olio extravergine di oliva e sale q.b.

 

  • Preparazione: lavate accuratamente le verdure che servono per gli odori e passateli nel mixer per tagliarli il più finemente possibile. Aggiungete alloro e rosmarino e cuocete con un filo di olio Evo a fiamma bassa.
  • Appoggiate la carne e fatela rosolare per alcuni minuti in ambo i lati. Sfumate con il primo bicchiere di birra e poi chiudete con il coperchio per circa un oretta di cottura a fuoco basso. Controllate che gli odori non si siano ritirati e state attenti a prendere il coperchio con le presine per non scottarvi.
  • Aggiungete l’ulteriore bicchiere di birra e lasciate cuocere per un’ altra ora con il coperchio.
  • Per rendere la cottura omogenea, togliete l’arrosto dalla pentola e tagliatelo a fettine riposizionandolo nel tegame dove andrete a cuocere con il coperchio per ulteriore venti minuti. Controllate spesso e rigirate altrettanto.
  • Servire caldo l’arrosto di bufalo con aromi e birra.
“Riassumendo” come direbbe una delle insegnante dei miei figli: l’utilizzo del tegame linea classica di Crafond permette di avere una cottura similare al forno senza utilizzare quest’ultimo con un ulteriore risparmio di tempo e di corrente elettrica ma soprattutto, l’utilizzo di metallo assolutamente idoneo anche per chi ha delle allergie particolari. In più abbiamo guadagnato di gusto e non è poco. Ringraziando Craford per questa opportunità di conoscere i loro prodotti e grazie a voi per avermi seguito fino a qui … vado a mangiarmi un pezzo di arrosto! Squisito!
Sabrina

 

 
 
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.