Emilia Romagna,  Italia

Una gita coi bambini fuori dall’Italia: la Repubblica di San Marino

Oggi usciamo dall’Italia per portarvi a fare una gita fuori porta rimanendo all’interno dei confini naturali italiani. No! No! Non siamo impazziti.
Viaggiare all’estero senza uscire dall’Italia è possibile in due casi – Città del Vaticano e Repubblica di San Marino – ovvero la meta di oggi.
Se guardiamo una cartina geografica noteremo che oltre ad essere uno degli Stati più piccoli d’Europa – ed esattamente il quarto – la caratteristica di questa località, è la mancanza assoluta del mare.
Niente paura se amate la sabbia e la salsedine perché oltre a poterlo ammirare da lontano con un binocolo o a occhio nudo nelle giornate serene, la vicinanza con la costa Adriatica permette di poter godere dei benefici che il mare offre ai suoi adoratori. Infatti, la piccola ma fiera Repubblica di San Marino, confina con la provincia di Rimini in Emilia Romagna e la provincia di Pesaro – Urbino con le Marche.
Il piccolo Stato Repubblicano è in buona parte pianeggiante ad esclusione del Monte Titano che dall’alto dei suoi 750 metri s.l.m. è stato ed è un ottimo punto di difesa dagli attacchi esterni.
Nove sono i distretti molto similari alle nostre province italiane di cui è composto il territorio ed ognuna è guidata da una giunta di Castello che ha una autonomia a tutti gli effetti. La sua capitale è la Città di San Marino, collocata sul punto più alto dell’intero territorio.
E sarà proprio da quest’ultimo distretto che partirà la gita fuori porta pensata per i bambini. 
 
 
San Marino e il suo panorama
Il Panorama che si mostra agli occhi dei visitatori
 
 
Città di San Marino: come arrivare dove parcheggiare 
o quale mezzo utilizzare.
 
 
Raggiungere il centro storico di questa località è abbastanza facile. L’importante è tenere a mente la città di Rimini che offre sia un aeroporto, che la stazione ferroviaria o la linea degli autobus che permettono un ampia scelta di opportunità per San Marino.
Se invece decidete di raggiungere il piccolo stato in macchina, l’Autostrada A14 Bologna Ancona con uscita a Rimini Sud (e successivamente prendendo la Strada Statale 72) è l’ideale per il mezzo di locazione che avete scelto. Ovviamente si pone il problema di dove parcheggiare la propria macchina e le opportunità sono veramente tante come ad esempio al di sotto delle storiche mura o leggermente più distanti in ampi parcheggi, i quali offrono un bus navetta o dei panoramici ascensori che raggiungono il punto più alto (parcheggio n. 9) .
Tutti i parcheggi sono a pagamento con un biglietto a fascia oraria (1,50) o cumulativo per l’intera giornata ma ci sono anche forti agevolazioni per chi soggiorna negli alberghi della zona.
Assolutamente vantaggiosi per chi non vuole rimanere imbottigliato nella confusione che si viene a creare nelle giornate di massima affluenza estiva o nelle festività è sicuramente la moderna funivia, che dalla stazione del distretto di Borgo Maggiore dove si trova anche un ampio parcheggio, permette con corse ogni 15 minuti di raggiungere il punto più alto della cittadina in meno di cinque minuti.La cittadina si presta benissimo per passeggiate con il passeggino o i bambini piccoli avendo una pendenza dolce.

Prima-Torre-Guardia-San-Marino
Uno scorcio sulla prima torre di guarda
Cosa visitare, osservare e fare nella Città di San Marino
 
La piccola Repubblica di San Marino offre ai suoi visitatori tantissime attrattive che variano dallo shopping, in particolare il centro storico della sua capitale è famoso per i piccoli e convenienti negozi, ai particolari musei privati. Troviamo ad esempio, l’esposizione di personaggi famosi  di cera o il mondo dei lupi mannari ma anche un sito dedicato alle storiche macchine da tortura. A nostro parere non adatto ai bambini piccoli o a persone troppo impressionabili.Non mancano i siti storici e le residenze governative che saranno il nostro consiglio per chi vuole visitare questa meravigliosa località straniera insieme ai propri bambini. Racchiusa come uno scrigno da mura di cinta e dalle sue quattro porte, la Città di San Marino è la più antica dei distretti e oltre ad ospitare il Centro Governativo dell’intero Stato, è un ottimo punto di partenza per tornare indietro al tempo di dame e cavalieri.

La possibilità di acquistare un biglietto cumulativo per poter visitare ciò che più ci piace è un ottima occasione che deve essere presa al volo. Noi abbiamo scelto di acquistare il biglietto con due (2) entrate a piacere che, possono essere la Prima Torre, la Seconda Torre, il Museo San Francesco, il  Museo di Stato, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea e il Palazzo Pubblico.Al costo di 4,50 per adulto – i bambini sotto i sei anni non pagano come le persone sopra i 65 anni – abbiamo scelto di salire in cima alle due Torri del Castello della Città di San Marino. 

Il percorso permette di visitare la  Prima Torre Guaita che storicamente è la più datata ed antica. Questa costruzione deve il suo nome al significato dialettale locale di fare la guardia ed osservandone la sua struttura, ne possiamo comprendere il motivo. E’ arroccata a strapiombo sul Monte Titano ed è collegata con la Seconda Torre – La Cesta – mediante un camminamento dal nome suggestivo: il passo delle streghe. 


Ad occhio nudo, la Rocca, si presenta con una doppia cinta tipicamente medioevale con i suoi alti e possenti muri merlati. Attraversando il suo pesante portone in ferro battuto si entra di fatto nella zona più conviviale dove sono presenti la Cappella dedicata a Santa Barbara, le prigioni e le due torri di guardia denominate la Campanaria e della Penna. Salire in alto in questo caso è veramente complicato per chi ha bambini piccoli o difficoltà motorie, essendoci delle scale ripide  veri scalatori montanari ma il panorama che si presenta è veramente strabiliante.

Possiamo infatti notare l’intera città sottostante, le montagne dell’Appennino romagnolo, la Pianura fino allo costa adriatica e la Seconda Torre che aspetta i visitatori con il suo Museo dedicato alle armi antiche.


Raggiungere la seconda Torre – la Cesta – è molto suggestivo e ricco di misteriose leggende, in quanto si deve proseguire sul camminamento della ronda attraverso il citato Passo delle Streghe. In realtà, questo ponte di pietra con le caratteristiche merlature, è talmente pieno di turisti che il senso di magia attorno ad esso, svanisce in pochi istanti. E’ ugualmente bello poterlo percorrere, magari sedersi in uno dei tanti sedili ricavati nella roccia, che riportano alla mente altari pagani legati a divinità sacre.

 

SanMarino-Passo-delle-Streghe
San Marino – Passo delle Streghe


Conosciuta come torre d’avvistamento, la Torre Cesta è collocata nel punto più alto del monte e si narra che in corrispondenza di essa, sorgesse un nucleo abitativo. All’interno della costruzione di pietra troviamo un museo dedicato alle armi storiche con dettagliate spiegazioni in diverse lingue. Da qui possiamo osservare sia la prima Torre con il suo caratteristico camminamento sia la Torre Montale, che sorge sull’omonimo crinale. Quest’ultima non è visitabile internamente ma gratuitamente solo esternamente, percorrendo i resti delle sue mura di cinta, all’interno del Parco Naturale Protetto.

Inizialmente quest’ultima torre di guardia era disgiunta dalle altre due ed aveva lo scopo di difendere la città vicina dagli attacchi dei Malatesta che possedevano le terre marchigiane di confine.

SanMarino-Parco-Montale
Parco Naturale Protetto – Percorso Montale

 

Molti sono i restauri che hanno salvaguardato la stabilità della torre nei corsi dei secoli e l’ultimo avvenuto nel 1935* ne ha permesso il ritorno alla sua forma originaria. All’interno della Torre è presente una prigione – Fondo della Torre – profonda ben sei metri e dalla quale si può accedere solo ed esclusivamente dall’alto. Non essendo accessibile al pubblico, non si può visitare il suo interno ma il panorama che offre questo punto del crinale montale permette ugualmente di perdersi nel suo suggestivo regalo offerto dalla natura.Salire vicino alla torre è difficoltoso essendo arroccata su grandi massi a punta ma per chi è agile a muoversi è assolutamente facile.

TorreMontale-MonteTitano
Torre Montale non visitabile al pubblico ma ugualmente bella

 

 
 
Siamo giunti alla conclusione di questo itinerario nella Città di San Marino e ovviamente non possiamo evitare di consigliarvi un posticino veramente ottimo per fermarsi a riempire la pancia che vista la camminata, sarà veramente affamata. Prima di tornare verso il parcheggio o a fare shopping nei negozi del centro, vi consigliamo di fermarmi presso il passo delle Streghe, dove è presente un grazioso localino con seduta esterna al coperto. All’interno del Ristorante Hocus Pocus potete gustare la piadina romagnola farcita con quello che desiderate, invitanti panini, toast o la pizza. Un veloce e gentile servizio vi sorprenderanno con una cordialità tipicamente della zona e a prezzi assolutamente adatti per il luogo.Dimenticavamo di avvisarvi che a San Marino la moneta ufficiale è l’euro e che non è raro trovarne di appena stampate dalla Zecca di Stato durante lo shopping. Per gli amanti delle collezioni è assolutamente imperdibile.

Sabrina e Davide

 

 
Condividiamo

5 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *