Guest Post

5 tipologie di viaggiatori e le loro destinazioni

Nella nostra esperienza di viaggiatori, abbiamo conosciuto tantissime persone. Ognuno di loro in maniera diversa, ci ha insegnato qualcosa. Con questo articolo vogliamo scherzare un pochino con voi. Abbiamo stillato una breve lista dei tipi e tipologie di amanti del viaggio. E lo abbiamo voluto fare prendendoci in giro. Usando quello che alla fine sono semplicemente dei luoghi comuni. Tra le cinque categorie di viaggiatori ci siamo anche noi. Indovinate quale ?

Prima di lasciarvi alla lettura è bene ricordare l’importanza di sottoscrivere una assicurazione di viaggio. Tra le tante proposte che il mercato offre, abbiamo scelto quella che si adatta maggiormente alla nostra famiglia, ovvero l’assicurazione viaggio di AIG.

In particolare, con il prodotto Viaggio Singolo, AIG prevede tariffe speciali per coppie e famiglie. I neonati (0-2 anni) accompagnati dai famigliari viaggiano gratis. Diversamente pagano la polizza al 50% della tariffa base,  i minori  che viaggiano da soli.

Potete scegliere di stipulare anche dopo aver prenotato il viaggio. Non può mancare l’opzione di annullamento che è garantita solo se si sottoscrive il contratto, dieci giorni prima della data di partenza.

Inoltre e’ possibile assicurare viaggi fino a 180 giorni. E direi che non è male per chi ama i viaggi e non può farne a meno!

 

 

☆ Prima tipologia di viaggiatore: l’avventuriero ☆

Il Travel Addicted non ha paura di osare e di partire. E’ colui che in cinque minuti butta la propria roba (a casaccio) nello zaino. Prende un volo e parte. Se osservate il suo passaporto, ogni pagina è occupata dai timbri di paesi che non pensavate nemmeno esistessero. Il fanatico dell’avventura è colui che è preso dall’irrefrenabile voglia di partire in qualsiasi momento. Le sue mete preferite sono il mondo in generale e non importa con quale mezzo serva per raggiungerlo. Lui/lei deve partire!

Lo sapevate che esiste anche un termine per questo? No! Beh sappiate che se il vostro primo pensiero quando vi svegliate è quello di viaggiare, se parlate solo delle avventure che avete vissuto, avete la sindrome di Wanderlust. Niente panico! E soprattutto niente ricorso ai visite specialistiche, farmaci costosi o pratiche vodoo!

Questa irrefrenabile voglia di vagabondare è insita nel vostro DNA ed è una reazione dell’organismo che vede nel recettore della Dopamina, la causa di tale euforia. E’ una sensazione che si può benissimo tenere sotto controllo.

In questa categoria possiamo anche inserire l’entusiasta. Colui che vi contagerà con la sua voglia di provare tutto durante il viaggio. E che qualsiasi luogo è migliore di dove abita e dove vive.

Oppure il routard o semplicemente autostoppista. Pollice in su e cartone con la destinazione in bella vista, è un grande amante dell’avventura ma con un pizzico di sana follia.

Le mete preferite di questa tipologia di viaggiatori sono: l’India, il Nepal, Islanda, Birmania e il resto del mondo!

 

☆ Seconda tipologia di viaggiatore: tutto compreso! ☆

Il viaggiatore di questa categoria lo riconoscerete subito. Al polso un braccialetto colorato di gomma. Eh si ! Il tutto compreso è colui o colei che preferisce il villaggio o la struttura dove non ha bisogno di muovere un dito.

Dall’organizzazione assolutamente legata a una agenzia viaggi. La scelta del tour operator dove campeggia luminosa la scritta all inclusive.  Il pensiero di questo viaggiatore suona all’incirca cosi: ohhhh dolce far niente.

Il più delle volte è una scelta che riguarda l’intera famiglia. Sono compresi nel pacchetto vacanze, la presenza del baby parking con l’immancabile  baby dance serale. L’animazione a bordo piscina a tutte le ore e il ristorante con il tavolo sempre pronto all’occorrenza.

L’acerrimo nemico del tutto compreso nel prezzo? Ovviamente il travel addicted! Queste due tipologie di viaggiatori sono l’uno l’opposto dell’altro. Non si odiano veramente ma sicuramente non andranno mai in vacanza insieme !

Uguali ma non simili abbiamo anche la variante del lamentoso. Colui che anche stando sul divano avrebbe da ridire sulla sua situazione attuale. Fare paragoni è il suo stile di vita. La parola vorrei con lui è stata sostituita da devo per non scontentare la moglie, la fidanzata o la mamma. La maggior parte delle volte questa tipologia di viaggiatore per forza è un uomo!

Non è raro inoltre trovare il finto ricco. Ovvero colui/colei che in vacanza spende e spande ma che in realtà non ha un centesimo in tasca. Lo/la riconoscerete dal portafoglio con l’estensione per le carte di credito di tutti i colori e circuiti.

Le loro destinazioni preferite sono principalmente nei paesi dove il caldo è di casa tutto l’anno, le spiagge devono essere bianche e il cocco è il frutto principale. Avete mai avuto modo di incontrare questo tipo di vacanziere?

 

 

☆ Terza tipologia di viaggiatore:  il Culturale ☆

Cartina della città, depliants, card dei musei alla mano sono solo alcuni dei segreti di questo giramondo. Il nostro particolare amico dell’arte e della cultura soffre anch’esso della sindrome di Wanderlust. Bisogna scoprire, trotterellare a destra e a sinistra per il globo, condividere e relazionarsi con gli altri.  Lo scambio di opinioni è una pratica che non lo spaventa. Anzi è l’unico e vero recensore di qualsiasi piattaforma che preveda di lasciare la propria opinione. Cinque stelle per lui sono troppe come una è troppo poco. Tre è il numero perfetto!

Questa tipologia di globetrotter ha uno spiccato senso dell’orientamento. Gli orari dei musei, dei monumenti che vuole visitare non sono un segreto per lui/lei. Egli sa sempre come muoversi alla stessa maniera di come uno scienziato futuristico sa piegare a suo piacimento la linea del tempo. Tra le varie sfaccettature di questo viaggiatore non può mancare il souvenir. Se decidiate di partire con un appassionato di cultura, lasciate sempre spazio in valigia per i ricordi che dovrà assolutamente portarsi a casa.

Attenzione! Essere maniacali e voler avere ogni singolo oggetto che presenta le caratteristiche del viaggio appena affrontato, non vuol dire che si manca di rispetto. Il viaggiatore culturale è anche un amante dei viaggi sostenibili.

Non vi stupite se lo troverete a discutere con altri viaggiatori. Lui sotto sotto odia il turismo di massa. O semplicemente vorrebbe che ogni luogo fosse solo ed esclusivamente per lui.

Il viaggio tipo di questo impavido amico della cultura è quasi scontato dirlo: l’Europa e in particolare la nostra amata Italia, il Giappone e gli Stati Uniti d’America.

 

 

☆ Quarta tipologia di viaggiatore: gli Innamorati ☆

Stanno appiccicati tutto il tempo. Ogni tipo di attività legata al viaggio deve essere svolta in due. Hanno il posto vicino in aereo, le gambe incrociate in pose assurde in treno e gli zaini (o le valigie) abbinate. Gli innamorati sono i viaggiatori che se il mondo sparisse all’improvviso, a loro non importerebbe nulla. Tanto non se ne accorgerebbero nemmeno. L’importante è stare insieme. Sempre!

A volte seguono le orme dei loro predecessori. Romeo e Giulietta, Antonio e Cleopatra e poco importa se le storie d’amore non hanno un lieto fine. Sono piene di cuori, baci e sole! E se poi quando si arriva in albergo, si trovano quelle imperdibili cigni costruiti con gli asciugamani su un tappetto di petali di rose, il proprio amore fa scintille.

Questa tipologia di viaggiatori ha sempre in mano uno smartphone, una macchina fotografica e il bastone da selfie perchè ovunque si vada bisogna assolutamente scattare foto su foto. Condividere il proprio amore con il resto del mondo è importantissimo.

Le destinazioni non importano tanto al viaggiatore innamorato e nemmeno il mezzo con cui si debba raggiungerli. Che sia un aereo, un treno o a zonzo in macchina su e giù per le strade impervie, ogni momento insieme è quello che conta. Alla fine questa tipologia di viaggiatore ci fa molta tenerezza e lasciamo correre i loro sbaciucchiamenti o i loro nomignoli assurdi. Siamo stati tutti almeno una volta nella vita, viaggiatori innamorati.

 

 

☆ Quinta tipologia di viaggiatore:  social ovunque e a qualsiasi costo! ☆

Abbiamo volutamente mettere alla fine di questo post  la figura del viaggiatore social ovunque e a qualsiasi costo! 

Nell’era di internet è abbastanza normale trovarsi a condividere con gli altri i propri traguardi. Noi per primi in quanto blogger, siamo i fautori della condivisione su molti canali, che hanno come scopo la diffusione di immagini e pensieri. A volte però questo volere a tutti i costi rendere pubblico i propri viaggi, non sempre coincide con il rispetto delle regole sociali.

Questa tipologia di viaggiatore perennemente con la testa sul proprio smartphone, è super attento alle ultimissime novità del mercato tecnologico.

Nessuna applicazione esistente sono un segreto per lui. E state pur certi che lui sa usare ogni   filtro che si possa trovare su instagram magari anche quelli in fase beta test.

I suoi viaggi attorno al mondo sono scelti in base alle mode del momento. Ed è lui l’amico adatto per trovare il tramonto più bello che avete mai voluto vedere o sapere che a una certa ora, l’aurora boreale si farà vedere ai vostri occhi.

Nel suo cellulare all’ultimo grido ci sarà sempre una applicazione che risolverà i problemi che dovrete affrontare durante il viaggio o nell’organizzazione dello stesso. Non sapete come raggiungere l’aeroporto più vicino dove vi ha prenotato un volo low cost dell’ultimo momento? Niente panico! La sua applicazione trova un mezzo subito e senza problemi di traffico è già stata installata e pronta all’uso.

Abbiamo scherzato con voi fino adesso. Ci piace usare un pizzico di ironia. Arriviamo in fondo a questo post con un piccolo disclaimer che riguarda questa tipologia di viaggiatore e tutte le altre che abbiamo raccontato. Viaggiare non significa a nostro parere portare poco rispetto per gli altri esseri viventi.

Abbiamo appositamente scritto esseri viventi, pensando a quella tipologia di turismo di massa che vuole a tutti i costi fotografare, toccare, vivere un esperienza emozionale che porta all’estremo. Scavalcare recinzioni, posare su antichi monumenti, voler a tutti i costi uno scatto da condividere con gli amici mentre si accarezza un animale selvatico e selvaggio, non è viaggiare!

Il nostro concetto di viaggio è rispetto! E sappiamo che anche se siete un viaggiatore che rientra nell’ultima categoria del social a tutti i costi, voi la pensate come noi.

Alla fine avete capito che viaggiatori siamo? E voi in quale categoria siete? Attendiamo i vostri commenti

 

 

 

31 commenti

  • Stefania

    Mi riconosco nell’avventuriero e nel culturale: un mix perfetto per visitare tutto il mondo! Sono in trepidazione perché ancora non ho un viaggio prenotato per i prossimi mesi 🙂

    • SaBriNa

      Nel mentre scrivevo il post sulla tipologia avventuriero mi sei venuta in mente te. Il tuo girovagare per il mondo in mezzo alla natura ma con quella punta di interesse per la cultura.

  • Cinzia

    Io mi ritrovo un po’ in tutte le tipologie, dipende sempre dalla meta! L’ultima vacanza che ho fatto in Madagascar era in villaggio All Inclusive (però non mi hanno dato il braccialetto) e ti giuro che ripartirei domani!!! Amo comunque tutti i tipi di viaggio, l’importante è partire (peccato solo che io sia una vera povera!!)

  • Cristina Giordano

    Mi sono divertita molto a leggere l’articolo, in effetti le categorie spaziano dal pigro all’avventuroso. Di sicuro sono avventurosa e culturale, non mi piace andare nello stesso posto anche a distanza di anni

  • cristina

    Di sicuro rientro nell’avventuriero!!! ma mi ritrovo anche nel culturale! in pratica non riesco a stare ferma ma lo faccio con scopi di apprendimento! hahaha!!!
    bell’articolo sabrina!

  • Silvia The Food Traveler

    Mi sa che non mi riconosco in nessuno di questi gruppi 😅 Più che altro perché a seconda della meta un viaggiatore può essere a volte più avventuroso, a volte più pigro e a volte più “culturale”. Forse se dovessi definire il mio modo di viaggiare, allora direi che vorrei essere una viaggiatrice curiosa.
    Buon weekend!

  • Samanta Berruti

    Avventuriero culturale presente!!! La cosa buffa, poi, è che una delle mie migliori amiche è una fan dell’all inclusive e ama condividere piscine, spa e imbellettamenti vari sui social… è proprio vero che a volte gli opposti attraggono 😉

  • MARTINA

    Bellissimo questo articolo… è molto divertente leggere queste tipologie di viaggiatori, e ripensare al nostro modo di viaggiare. Comunque non so se apparteniamo 100% ad una categoria, sicuramente noi siamo più avventurieri, mio marito è un po’ anche culturale, però!

    • SaBriNa

      Come ha fatto notare Samanta qualche commento più sotto, l’avventuriero culturale è il nome adatto a questo mix di viaggiatori e tu ci rientri giusto giusto !

  • Marica Giubila

    Devo dire che il mio modo di viaggiare è cambiato nel corso degli anni, ho toccato quasi tutte le tipologie ma per quanto riguarda i social, preferisco fare tante foto e poi pubblicare con calma per vivere a pieno il viaggio.

  • Raffi

    Io rientro a pieno titolo nella categoria Il culturale e in quella del Social(patico)… Ah, si scusa, ho liberamente interpretato l’ultima categoria. Perchè in fondo è un po’ così, non trovi?

  • Beatrice

    Io sono un mix di tante cose. tutto incluso quando ho la lingua fuori dalla stanchezza ma guardando dove vado, perchè non mi piace che gli hotel sprechino risorse. On the road fai da me quando posso e ho voglia di fare un viaggio di scoperta. Culturale sempre perchè non mi piace andare in un posto e non vedere nulla, e social ahimé sempre… perchè alla fine avendo un blog di viaggi è inevitabile! tutto però senza estremizzare le cose ovviamente!

    • SaBriNa

      Alla Inclusive è un modo di godersi la vacanza quando hai una stanchezza addosso da non poter avere altre energie e capita a tutti noi di avere questi periodi. E concordiamo assolutamente con te che bisogna assolutamente osservare i limiti che questi pacchetti offrono.

  • Virginia

    Noi siamo un miscuglio credo: avventurieri, un po’ social addicted per via del blog (anche se spesso ci piacerebbe farne a meno) e un po’ anche innamorati perché il bello del viaggio è che viaggiamo insieme! Sicuramente non facciamo parte della tipologia all-inclusive 😜

  • Alessandra

    Culturale senza dubbio… anche se, amando le vacanze estive in montagna, ad agosto lascio da parte i musei x indossare le scarpe da trekking. : D

  • Silvia

    Mi ritrovo nell’avventuriero…anche se mi piace molto pianificare tutto il giro che andremo a fare..per cercare di non perderci niente, anche se alla fine il tempo è sempre troppo poco

  • Sara Alessandrini

    Molto carino questo post! Temo di rientrare nella categorica “social sempre e ovunque” e a volte questo è davvero un male…perchè non ti permette di goderti davvero le cose che ti circondano presi come siamo a fotografare, filmare e postare tutto!! 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.