Assicurazione Camper
InCamper

Parliamo di assicurazione camper con Paola, subagente Vittoria Assicurazioni

Scegliere di viaggiare in camper è a tutti gli effetti un portarsi a spasso la propria casa. Se abbiamo cura di scegliere la sicurezza per la nostra abitazione, lo siamo altrettanto per il nostro mezzo ricreazionale. Oltre alla obbligatorietà di stipulare una assicurazione per la responsabilità civile verso terzi, le variabili a cui dobbiamo attenerci sono veramente tante. Per questo motivo abbiamo pensato di rivolgere i nostri dubbi e le nostre perplessità a Paola Borsari, subagente di Vittoria Assicurazioni e proprietaria di Camperopoli.

Siamo sinceri! L’argomento assicurazioni camper è una di quelle incombenze quotidiane che spesso si fanno di fretta. Per lo più con un senso di fastidio e di noia. Termini ostici, garanzie e accessorie aggiuntive che, pensiamo non possano servire ma che portano a commettere molti errori. Una scelta di valutazione che può costare caro quando oramai è troppo tardi per porvi rimedio. Per tale motivo rivolgersi a un esperto che sappia consigliarci e creare una polizza su misura, è molto importante.

Pensiamo al contratto assicurativo come se fosse un vestito che è vero ci deve stare bene, essere alla moda ma che soprattutto ci permetta di muoverci con agilità. L’abito non deve intralciare il nostro cammino e non meno importante, deve essere versatile. Un vestito adatto ad ogni esigenza. Partendo da questa considerazione possiamo affermare che l’esperienza decennale di Paola può davvero fare la differenza nel scegliere il vestito che meglio si adatti a noi.

Quanto può costare una polizza assicurativa base per un camper ?

Quanto può costare una polizza assicurativa di base?” è la domanda classica che ci siamo bene o male fatti tutti al momento della scelta di una compagnia assicurativa. Vediamo insieme di chiarire alcuni punti molto importanti. In primis, per circolare un veicolo a motore deve essere coperto da una assicurazione denominata RCA (Responsabilità Civile Auto), la quale gli permetterà di essere in regola sulle strade pubbliche.

Nonostante la RCA sia obbligatoria a livello territoriale e nazionale il prezzo base varia a seconda di alcuni parametri. Il più importante è il CAP di residenza di colui a cui verrà intestata la polizza assicurativa. Risulta così difficile fare una stima iniziale su quali siano i costi di partenza senza avere questo dato.

Sappiate che più una città è grande, maggiore sarà il costo iniziale e di conseguenza più l’abitato è piccolo, minore è il punto di partenza per determinarlo. Ad una polizza RCA base andranno calcolate successivamente garanzie accessorie che variano a seconda delle proprie esigenze e del mezzo da assicurare. Ogni camper è a sé ma soprattutto ogni camperista ha esigenze diverse. Ricordiamoci che dobbiamo stare comodi e sicuri nel nostro vestito.

Quali garanzie accessorie sono importanti da aggiungere ad una assicurazione RCA base?

A questa domanda la nostra subagente di Vittoria Assicurazioni, Paola è stata molto chiara, suggerendoci alcuni consigli da tenere a mente al momento della stipula. Ovviamente questi sono solo alcuni delle tante variabili che si possono inserire in un contratto assicurativo.

  • Rinuncia alla rivalsa: al momento della stipula di una assicurazione si può scegliere l’opzione di escludere la compagnia assicurativa dal richiedere i danni (rivalsa) in caso di cattiva condotta dell’assicurato. Rientrano in questi casi l’utilizzo di una patente scaduta (con obbligo di rinnovo entro sei mesi), le cinture non allacciate e la guida in stato di ebbrezza.
  • Ricorso terzi da incendio: rimborso fino a 200 mila euro per i danni causati a terzi come veicoli, oggetti o abitazioni.
  • Assistenza stradale: 3 traini gratuiti all’anno per un massimo di 200 km o trasporto fino all’officina più vicina (anche oltre i 200 km).
  • Tutela legale: assistenza legale con copertura fino a un massimo di 50 mila euro.
  • Sospensione della polizza: se il camper/caravan è ubicato su suolo privato si può scegliere di sospendere la polizza in completa autonomia utilizzando l’applicazione “My Vittoria”. Da un minimo di 1 giorno a un massimo di 18 mesi e per ben 3 volte nell’arco di un anno.
Assicurare il camper per furto e incendio: quali vantaggi e quali parametri sono indispensabili?

L’argomento furto e incendio è da moltissimi anni un ambito dibattuto nei vari forum per camperisti. Esistono tantissime variabili e altrettante garanzie da inserire in un contratto assicurativo. Come abbiamo già consigliato è importante trovare il giusto abito da indossare che tuteli in ogni circostanza e che ci renda sicuri in ogni momento. Siamo sicuri che Paola troverà la garanzia adatta alle vostre esigenze e ai parametri del vostro mezzo a motore.

A differenza delle assicurazioni auto/moto, il mondo dei veicoli ricreazionali viene limitato in base all’età del mezzo. Viene così fissato un limite massimo di 15 anni per una nuova stipula della polizza. Se il camper è stato assicurato per furto e incendio prima dello scadere dei quindici anni, le garanzie non decadono ma continuano ad essere valide.

Stesso discorso del limite di età del mezzo da assicurazione riguarda la copertura facoltativa Kasko, la quale non viene stipulata per i camper al di sopra dei 15 anni.

Parliamo del Bonus Famigliare: che cos’è e come possiamo usufruirne.

Il 16 Febbraio 2020 con la modifica dell’Art. 134 del Codice delle Assicurazioni sono stati estesi i requisiti della Legge Bersani con l’introduzione del Bonus Famigliare. Una modifica che è passata in secondo piano per via della situazione sanitaria mondiale ma che di fatto ha rivoluzionato il mondo delle assicurazioni. Con l’introduzione RC auto famigliare è possibile acquisire la classe di merito (CU) di un altro veicolo dello stesso proprietario o di un famigliare stabilmente convivente. A differenza della Legge Bersani che permetteva questo passaggio da auto ad auto o da moto a moto, con il nuovo bonus è possibile il trasferimento verso veicoli a motore differenti.

Il bonus famigliare si può richiedere sia per l’apertura di una nuova polizza oppure per il rinnovo di un contratto già in essere. Per averne diritto è molto importante tenere conto dell’attestato di rischio che non includa sinistri con colpa negli ultimi 5 anni.

Ringraziamo Paola Borsari per aver risolto alcuni dubbi su un argomento molto vasto come quello dell’assicurazione camper. Avremo tantissime domande da porle che un articolo non basterebbe. La subagente di Vittoria Assicurazioni è a vostra disposizione per una consulenza gratuita per scoprire quale prodotto sia più adatto a proteggere la famiglia e la vostra casa. Potete trovare qualsiasi informazione e recapito sul sito di Camperopoli che oltre ad essere negozio di accessori, noleggio e officina per i camper è anche carrozzeria convenzionata. Un servizio completo che permette di seguirvi passo dopo passo fino alla risoluzione della pratica di sinistro, senza che si debba anticipare nulla.

Potete trovare Camperopoli a San Pietro in Casale (Bo) in via Morgobbo 1516 A/B/C – Recapiti telefonici al  +39 051810306 oppure presso la sede di Bologna, in Via della Beverara 157 al +39 0516341504

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.